…perché se dovrò guadagnarmi il pane come attore / giornalista mi sa che siamo messi male.

;)

C’è un video della conferenza stampa tenuta lo scorso maggio a Sermide.


Con il montaggio rischia di esserci qualche malinteso (colpa del sottoscritto che appunto nell’intervista si è fatto prendere dal panico… ma non ero stato avvisato per tempo…)

In sintesi:

  • NGI porterà EOLO a Sermide (MN) utilizzando una torre piezometrica (l’acquedotto) come traliccio.
  • Il Comune (nella persona dell’ass. Marmai) ha concordato con NGI che, invece di farsi pagare per la locazione dell’acquedotto, la realizzazione di bolle Wi-Fi (che saranno a cura di DiRete) per i cittadini.

Quindi a breve Sermide avrà:

  • la copertura EOLO a pagamento per chi la vorrà acquistare come da listino
  • alcune bolle Wi-Fi gratuite
E’ il caso di sottolineare che le due cose non si fanno concorrenza perché il Wi-Fi grautito è pensato per un uso sporadico (sono al parco e mi controllo la mail con il tablet) e non domestico (mi scarico programmi e/o film come un disperato) e tanto meno professionale.
Lo sottolineo perché in altri casi analoghi mi han chiesto: “Come mai avete messo il Wi-Fi gratuito se poi vendete anche EOLO? Siete scemi?”

Ringrazio Sermidiana Web per lo spazio su Youtube e Nicola per la segnalazione.