Home -> Blog -> whatsapp

mercoledì 9 Ottobre 2013 17:18 | Inserisci commento

Truffa su Whatsapp

Scritto da: Cristiano

Vi segnalo l’ennesima bufala (e truffa) che sfrutta la notorietà Whatsapp. Arriva via Whatsapp ma… attenzione, cerca di mandarvi su un sito il cui indirizzo è molto simile a quello originale (http://www.whatsapp.com/).

Ma molto simile non basta su Internet ;) Gli indirizzi devono essere esatti, come i numeri di telefono…

Sabato mattina whatsapp diventerà a pagamento se hai almeno dieci contatti manda questo messaggio a loro. Così risulterà che sei un utilizzatore assiduo il tuo logo diventerà blu e resterà gratuito. (ne hanno parlato al tg).
Whatsapp costerà 0,01€ al messaggio. Mandalo a dieci persone. Salve siamo Andy e Jonh i direttori di watsapp. Qualche mese fà vi abbiamo avvertito che da quest’ estate watsapp non sarebbe stato più gratuito; noi facciamo sempre ciò che diciamo, infatti, le comunchiamo che da oggi watsapp avrá il costo di 1 euro al mese. Se vuole continuare ad utilizzare il vostro accaunt gratuitamente invi questo messaggio a 20 contatti nella sua rubrica, se lo farà, vi arriverá un sms dal numero: 123#57 e vi comuncheranno che watsapp per LEI è gratis!!! GRAZIE…. e se non ci credete controllate voi stessi sul nostro sito (www.[censura].com). ARRIVEDERCI. Quando lo farai la luce diventerà blu. (se nn lo manderai l’agenzia di whatsapp ti attiverà il costo ).

 

whatsapp

Tags: sicurezza
venerdì 31 Maggio 2013 09:05 | Inserisci commento

Bufala su Whatsapp

Scritto da: Cristiano

Ieri mi sono arrivati due messaggi bufala da parte di due amici che ho già provveduto a sfottere.

Vi giro i due messaggi incriminati ed anche il blog di Whatsapp in cui un messaggio simile viene sbugiardato.

Se state pensando “che male fanno? nel dubbio io lo giro”, pensate a quanto è prezioso il vostro tempo e quello dei vostri amici. E poi c’è l’effetto “Al lupo, al lupo!”. Volete perdere anche in credibilità?

E se non vi ho convinto e pensate i messaggi siano veri vi aspetto in ufficio con i vostri zecchini d’oro… :P

pinocchio

Bufala 1

(Messaggio dagli operatori di WhatsApp)La preghiamo di inviare questo messaggio a 20 diversi contatti per l’attivazione della versione gratuita di WhatsApp.Ci rincresce informarla che altrimenti dovrà pagare il nuovo canone mensile di 0.78€ per l’utilizzo della versione a pagamento del nostro SocialNetwork.Appena avrà inviato i messaggi richiesti,le sarà inviato un SMS di confermata attivazione. Qualora non si possieda 20 contatti WhatsApp, oppure nn ci credeste, la preghiamo di visitare il nostro sito riportato qui a fianco.     www.whatsapp.com

Co331 3095914

cordiali saluti,il Team WhatsApp Italia

Bufala 2

Sabato mattina whatsapp diventerà a pagamento se hai almeno dieci contatti manda questo messaggio a loro. Così risulterà che sei un utilizzatore assiduo il tuo logo diventerà blu e resterà gratuito.                          (ne hanno parlato al tg).

Whatsapp costerà 0,01€ al messaggio. Mandalo a dieci  persone. Quando lo farai la luce diventerà blu.                                 (se nn lo manderai l’agenzia di whatsapp ti attiverà il costo ). Attenzione ricorda che sul serio whatsapp diventerà a pagamento, per questo ti obbligano ad avere l’ultima attualizzazione! A me e’ arrivato!

Tags: sicurezza
sabato 10 Novembre 2012 16:05 | 2 Commenti

Ed i virus arrivano via Whatsapp

Scritto da: Cristiano

Doveva succedere prima o poi. Anche su Whatsapp arrivano i virus e lo spam.

Se vi arrivasse un messaggio del genere (nel mio caso arrivava da +49 ergo dalla Germania).

Il testo dice: “Ora ho finalmente il tempo di inviare i link promessi, basta guardare…. “.

La frase finale è “Ti ricordi di me..” Di quante persone NON ci ricordiamo?

Essendo mia moglie tedesca avrebbe potuto anche essere un suo amico conosciuto chissà quando… Devo ammettere che stavo per cascarci…

L’ho fatto vedere ad un paio di persone ed il 50% ci sarebbe cascato. Così se un informatico potrebbe aver stima di me per questo post… mi son perso la stima degli statistici. ;)

Per approfondire ecco un link che ne parla. Sembra roba fresca…

Tags: sicurezza

I tweet di DiRete