Per chi non se ne fosse accorto, oggi è venerdì 17 …

Non sono mai stato superstizioso, ma oggi mi vien voglia di cominciare. 30 minuti dopo la mezzanotte mi arriva l’sms dall’ufficio che avvisa dell’ennesima interruzione dell’alimentazione (il salvavita salta ogni 2 per 3 … e salta sia nell’ufficio “vecchio” che in quello “nuovo”. Stiamo aspettando l’elettricista per installare il restart. Non è terapeutico (non risolve il problema) ma sintomatico (ne cura i sintomi): se salta il salvavita lui verifica per 1 minuto che il problema sia risolto e riattiva tutto).

Tornando ad oggi: stamattina tutto è spento … facciamo la solita procedura di riavvio ma ci vuole molto più del solito, perché l’UPS non sta acceso (la batteria comincia forse a risentire il peso dei 2 anni di vita?). Gli diamo quindi un po’ di tempo perché si ricarichi almeno un pochino, quindi riaccendiamo i server. Il gruppo di continuità, però, non è ancora suffientemente carico e manda quindi il segnale di spegnimento al server ESX che, a sua volta, spegne tutti i server virtuali e quindi pure sè stesso.

Dopo numerosi tentativi finalmente tutto torna alla normalità … ma … ops … l’Xserver Apple ha uno solo dei dischi accesi. L’utility disco ci dice che il raid è degradato (poi cercheremo di capire x’ nn ci ha avvisati come avrebbe dovuto fare …)

Proviamo un rebuild, nella speranza che sia solo un problema software … ma la situazione sembra peggiorare. Ora il server non è raggiungibile nè con VNC nè via SSH.

incrociate le dita con noi … e sperate che arrivi presto sabato 18 (il 18 è peraltro il mio personale numero portafortuna).