Home -> Blog -> upgrade

venerdì 30 Dicembre 2011 08:34 | 15 Commenti

Gli upgrade gratuiti di EOLO

Scritto da: Cristiano

In questi giorni stiamo procedendo agli upgrade di quanti hanno aderito ai nuovi upgrade ai tagli di banda.
Ancora non ho una percentuale precisa sulle adesioni ma la sensazione è che sia piaciuta davvero molto.

NGI non ha predisposto una procedura automatica per i rivenditori e quindi stiamo andando un po’ per le lunghe in quanto dobbiamo processare ogni ordine a manina…

Scusandoci per il ritardo quindi vi ricordiamo le caratteristiche dei nuovi profili MINI che abbiamo aggiunto anche nella pagina del listino di EOLO.

Il profilo EOLO MINI prevede che il traffico relativo a file sharing sia limitato come segue:
– dalle ore 08:00 alle 24:00, limitazione a 128 Kb/s in upstream e in downstream;
– dalle ore 24:00 alle 08:00, nessuna limitazione.
Viene identificata come traffico file sharing la banda consumata da applicazioni o siti di condivisione/trasferimento di file in cui vi sia una connessione diretta o indiretta sulla rete fra gli utilizzatori. Rientrano in questo traffico applicazioni P2P quali eDonkey/eMule, Kazaa, BitTorrent, Winny, Gnutella, WinMX/OpenNap, Napster: l’elenco è puramente esemplificativo, eventuali nuove applicazioni P2P saranno comunque limitate.
Viene inoltre identificato come traffico limitato anche quello basato su web (protocollo http/https) proveniente da siti di hosting in condivisione quali (sempre a titolo esemplificativo e non esaustivo) Megaupload, Rapidshare, Mediafire e simili. Non sono inclusi nella limitazione i siti di streaming video.
NB: la garanzia di banda della connessione EOLO non si applica al traffico file sharing, che è in modalità best effort.
Tags: eolo
lunedì 21 Luglio 2008 21:46 | 4 Commenti

Una mela sopra l’altra

Scritto da: Cristiano

Prima delle ferie ho avuto una conferma della superiorità di Apple su Microsoft… vi racconto una storia a lieto fine.

Sui nostri MacBookPro è installato Mac OS X 10.4 (Tiger) e mi accingo ad installare il nuovo Mac OS X 10.5 (Leopard). E’ come installare Windows Vista su Windows XP, per intenderci.

Dicevo, concludo l’installazione (modalità archivia e installa) e tutto va alla perfezione: i nuovi programmi tutti aggiornati, i vecchi programmi che continuano a funzionare (tranne un widget, a dire la verità).

Mi trovo addirittura tutte le icone nella stessa identica posizione di ieri.

Faccio partire iTunes (il programma per ascoltare la musica) che è stato pure lui aggiornato all’ultima versione e cosa vedo? Parte la stessa canzone che ascoltavo la sera prima e parte dallo stesso punto in cui l’avevo lasciata.

Incredibile! Quando mi è capitato anche solo di reinstallare Windows XP su Windows XP niente funzionava più e di fatto era quasi come aver riformattato da zero il PC…

E’ inutile, a Cupertino sono davvero un passo avanti.

Tags: apple

I tweet di DiRete