Una funzione di Mac OS X Tiger che apprezzo molto è la possibilità di cambiare al volo le impostazioni di rete, ad esempio, per quando si è in ufficio e per quando si è a casa (tutto con due click e non cambiando i parametri TCP a manina come facevo con Win XP).

Fino a ieri quindi, quando accendevo il Mac a casa o in ufficio dovevo cambiare a mano la “posizione” ed ero a posto.

Ma oggi ho scoperto Marco Polo: il classico programmino che “ti migliora la vita” con poco.

Marco Polo cambia la posizione in automatico andando a capire cosa succede intorno al Mac e deducendo, quindi, qual è la posizione in cui è il caso di passare. Ad esempio: l’SSID della rete wireless che si vede è “Pippo”? Allora sei a casa. Hai ricevuto in DHCP un IP 172.16.1.x, allora sei in Comune a Brescia, ti hanno attaccato una tastiera USB, allora sei alla casa al mare ecc. ecc.

E quando la posizione cambia si possono impostare azioni particolari.

Cosa? Cambiare lo sfondo del desktop, il server IMAP o SMTP, cambiare lo stato in iChat, abbassare il volume del Mac, accendere o spegnere il Blutooth, togliere la password al salvaschermo ed un sacco di altre cose simpatiche.

Ieri Stefano mi faceva notare che gli utenti Mac si spiano sempre la barra del menù per vedere cosa c’è di bello da scoprire… questo lo offro io. Voi cosa mi passate?

;)