Vi giro il comunicato stampa sul “management buy-out” di NGI (l’azienda che produce EOLO).

Un non economista come il sottoscritto direbbe che NGI esce da BT (British Telecom) perché i capi se la sono ricomprata. ;)

NGI inoltre diventa completamente italiana. Campanilismi a parte, per chi conosce Luca Skyluke Spada il fatto che si sia (ri)comprato NGI è una gran bella notizia.

La chiave di lettura è quella del fondatore dell’azienda che crede nel progetto e che ci crede ulteriormente. L’appoggio di un’altra realtà solida è fonte di ulteriore tranquillità e di maggiore possibilità per Luca di correre veloce senza le rigidità di un grande gruppo come BT.

Che dire? In bocca al lupo!

Luca Spada, Amministratore Delegato di NGI Spa rileva, insieme a Gruppo Elmec, il 96,18% delle azioni di NGI possedute da BT Italia, oltre al rimanente 3,82% da altri azionisti, assumendo l’intera proprietà dell’azienda. In seguito a questa operazione, NGI diventa uno dei pochi operatori nazionali di TLC ad avere un capitale al 100% italiano.
NGI è stata fondata da Luca Spada nel 1999 – dal 2008 è soggetta al coordinamento e controllo da parte di BT Italia – e offre servizi di telecomunicazioni, in particolare connettività a banda larga e voce, sia al mercato residenziale che alle imprese. La società è molto attiva nel campo della banda larga wireless con il brand EOLO.
EOLO è la rete wireless indipendente più estesa in Italia e porta l’accesso veloce a Internet anche nelle zone non raggiunte dai servizi ADSL abbattendo la barriera del Digital Divide.
Il nuovo partner, Gruppo Elmec, opera nel settore ICT dal 1971. Oggi ha oltre 500 dipendenti, fatturato di 130 milioni di Euro e sede principale in provincia di Varese.

“Questa operazione segna l’apertura di un nuovo capitolo nella storia di NGI e rappresenta una nuova opportunità per lo sviluppo della società” afferma Luca Spada. “NGI è cresciuta molto nonostante il periodo difficile per il mercato grazie a competenza e innovazione. Abbiamo l’obiettivo di proseguire in questa direzione sia investendo nella nostra rete EOLO per aumentare la copertura del territorio che ampliando l’offerta commerciale, anche grazie alle sinergie che potremo sviluppare con il nuovo azionista Gruppo Elmec”.

“Pensiamo che la collaborazione stretta tra Elmec e NGI possa costituire per entrambe le società un significativo acceleratore per i risultati aziendali” commenta Rinaldo Ballerio, Amministratore Delegato del Gruppo Elmec. “Questa sinergia consentirà di portare al mercato soluzioni e servizi cloud ancora più integrati ed efficienti. Siamo quindi orgogliosi di partecipare attivamente a questo progetto e di aver contribuito a riportare in Italia una tecnologia ed un servizio vitali per lo sviluppo del paese”.

Nell’ultimo bilancio, relativo all’anno fiscale 2010/2011, NGI ha fatto registrare ricavi totali per 21,16 milioni di Euro segnando un incremento del 23% rispetto allo stesso esercizio del precedente anno e EBITDA per 7,963 milioni di Euro, con una crescita del 34%.
Contestualmente all’operazione di buy-out, NGI ha formalizzato con BT Italia una partnership pluriennale per la fornitura dei servizi di networking e di data center.