Oggi ho avuto una piacevole discussione con un’operatore del supporto dedicato alle carte di credito delle BCC (Banche di Credito Cooperativo)

Abbiamo, da sempre, un problema annoso sulle carte di credito di DiRete rilasciate dalla ns. banca: non ci è possibile effettuare più di 6 transazioni al giorno. Alla sesta la carta si blocca e l’autorizzazione viene negata. 6 transazioni vi sembrano tante? Beh, considerando che ci paghiamo i canoni di EOLO al fornitore e che ad oggi abbiamo poco meno di 1.000 clienti (sono circa 6.000 transazioni annue …) fate un po’ voi.

Il provider ci sta portando (lentamente, purtroppo) da carta di credito a RID, ma nel frattempo abbiam provato a contattare l’ufficio sicurezza della nostra banca per chiedere lo sblocco (anche manuale) dopo la sesta transazione ma … non c’è verso.

Quando la sicurezza è miope … rischia di diventare stupida! Mi vengono in mente le parole dell’amico Gigi: “l’unico computer veramente sicuro è … un computer spento e staccato dalla rete”. In effetti …

Ora chiedo a NGI di tornare al baratto … altro che carte di credito insicure! ;)