In Italia circolano tra i 3,5 e i 4 milioni di auto non assicurate (fonti: il Sole 24 ore e La Stampa per citarne due, ma leggete il pdf di Quattroruote di agosto, è aggiornato ed inquietante! Lo trovate qui, su sito dell’ANIA).

Non parliamo, naturalmente, di assicurazione furto e incendio, ma dell’obbligatoria responsabilità civile, quella che risponde quando causiamo un danno a terzi.

Che fare? I comandi di polizia locale intensificano i controlli, ma l’operazione è lunga, laboriosa e richiede risorse importanti.

In DiRete abbiamo un prodotto di un’azienda partner che fa una cosa fantastica e che abbiamo contribuito a testare nella fase di sviluppo: una telecamera che legge le targhe (fino a 140 km/h!) e, in tempo reale, interroga il database dell’ANIA (associazione nazionale imprese assicuratrici). Se passa un’auto non assicurata la telecamera invia immediatamente una mail (con la foto dell’auto) o un sms (con il numero di targa) alla pattuglia posizionata 100/150 metri più lontano perché possa fermare il veicolo e procedere al controllo puntuale ed all’eventuale contravvenzione.

Interessante, no?

Per informazioni non esitate a contattarci: puoicontarci @ direte.it