Giovedì mattina, è quasi primavera, la vita all’istituto scolastico X di una nota località dell’hinterland milanese è frenetica. I quasi mille studenti si danno da fare, le centinaia di dispositivi mobile fanno fumare gli access point Ruckus e il bravo firewall Sonicwall gestisce permessi, servizi e 5 connessioni internet tra ADSL, HDSL ed EOLO.
Ad un tratto una serie di allarmi giungono dal sistema di monitoraggio automatico. Tutte le linee xdsl sono saltate all’improvviso, contemporaneamente. Più tardi si scoprirà che durante uno scavo sono stati tranciati numerosi cavi telefonici.

Eppure … niente panico, nessuna interruzione delle attività, nessun disagio particolare, se non il tempo impiegato per l’analisi e l’individuazione del problema.

L’application firewall di Sonicwall sapendo dell’assenza di 4 linee su 5 interviene con maggior rigore e lo shaping si fa carico di un bel lavoro, ma i 12 Megabit di EOLO Business bastano al punto che dalla scuola ci scrivono:

ciao Ragazzi,
non vi preoccupate, ci hanno comunicato che sono stati tranciati dei cavi perché in zona stanno facendo dei lavori, dovrebbero quanto prima ripristinare il tutto.
Stiamo notando che solo con EOLO stiamo viaggiando benissimo :)

Ancora una volta EOLO dimostra che non basta portare la banda larga, ma che diversificare i media trasmissivi (cavo/radio) è fondamentale!

Alla faccia di chi dice che il rame è più affidabile :) EOLO 1, XDSL 0.