Da tempo proponiamo a bar, ristoranti ed aziende soluzioni per dare accesso wireless sicuro ai propri clienti.

Abbiamo diverse realtà che hanno attivato il servizio e lo usano con soddisfazione ma tanti ci hanno detto più o meno:

“Il servizio che mi proponi costa e poi io da imprenditore prendo già tanti rischi, questo me lo prendo e lascio la rete aperta. Tanto, di segreti non ne ho”.

Mi piacerebbe, ma non possiamo per evidenti motivi, metterli in contatto con il cliente che abbiamo visitato ieri.

Siamo dovuti intervenire per fargli inserire una password alla sua rete Wi-Fi. Fabrizio ha anche rilasciato una dichiarazione da dare ai carabinieri per dimostrare che il cliente ha sistemato la sua situazione.

Se l’è cavata con poco con noi ma quello che gli costerà caro, ahilui, è il doversi difendere al processo per dimostrare che non è stato lui ad utilizzare in maniera “delittuosa” la propria rete wireless.

Degli sconosciuti infatti si sono collegati ad Internet dalla sua rete wireless ed hanno compiuto atti illegali (credo legati a carte di credito)  ed ovviamente le autorità sono risalite al suo indirizzo IP e tramite il provider a lui. E’ stato lui? Il vicino di casa? Un ragazzino nel parcheggio? Un suo amico invitato a cena che si è chiuso in bagno? Ora tocca al malcapitato prendersi un avvocato e difendersi.

Vi è presa un po’ di strizza? Bene, missione compiuta. ;)

Correte a proteggere la vostra rete wireless… Non costa nulla!

Se invece avete un’attività e volete dare Internet ai vostri clienti fateci un fischio a puoicontarci chiocciola direte it.

Con l’augurio che queste siano le uniche a servirvi nella vita! ;)

manette