Fa piacere vedere che l’Antitrust si muove per punire i comportamenti scorretti

L’Antitrust trova fondamento nelle proteste da parte di vari utenti: Wind, Tele2 e Tiscali offrono informazioni lacunose sulle effettive velocità di navigazione e sulle proprie tariffe. Uno scappellotto da 260mila euro: in totale

via Punto Informatico