Il tema è assolutamente in divenire (il Garante sta valutando già alcune osservazioni che gli hanno fatto diversi soggetti) ma è piuttosto caldo in quanto la scadenza degli adempimenti è prossima (30 giugno 2009).

Vi anticipo che parteciperò all’incontro di giovedì 14 maggio 2009 presso la sede di Confcooperative Brescia.

Nel volantino ci sono le informazioni per le iscrizioni, se foste interessati.

Tutela della privacy: Misure e accorgimenti prescritti ai titolari dei trattamenti effettuati con strumenti elettronici relativamente alle attribuzioni delle funzioni di amministratore di sistema. Adeguamenti previsti entro fine giugno 2009.

Gli “amministratori di sistema” sono figure essenziali per la sicurezza delle banche dati e la corretta gestione delle reti telematiche. Sono esperti chiamati a svolgere delicate funzioni che comportano la concreta capacità di accedere a tutti i dati che transitano sulle reti aziendali ed istituzionali. Ad essi viene affidato spesso anche il compito di vigilare sul corretto utilizzo dei sistemi informatici di un’azienda o di una pubblica amministrazione.

Per questo il Garante ha deciso di richiamare l’attenzione di enti, amministrazioni, società private sulla figura professionale dell’ amministratore di sistema e ha prescritto l’adozione di specifiche misure tecniche ed organizzative che agevolino la verifica sulla sua attività da parte di chi ha la titolarità delle banche dati e dei sistemi informatici.
Particolare attenzione è stata posta sulla necessità di effettuare la nomina degli amministratori di sistema valutandone formalmente e sostanzialmente “capacità, affidabilità e professionalità” e di attivare rigidi strumenti di tracciabilità informatica dell’operato.

Le misure e le cautele dovranno essere messe in atto da parte di tutte le aziende private e da tutti i soggetti pubblici, compresi gli uffici giudiziari, le forze di polizia, i servizi di sicurezza.
Sono esclusi invece i trattamenti di dati, sia in ambito pubblico che privato, effettuati ai soli fini amministrativi e contabili in assenza di dati sensibili.

Coordina i lavori: Paolo Foglietti – Presidente settore Lavoro Servizi Cultura Confcooperative Brescia

Relatori:
Gianfausto Vincenzi – CONAST Società Cooperativa: Il provvedimento del garante, azioni conseguenti da parte delle imprese.

Gianluca Geromel – Ufficio Legale Confcooperative Brescia: La natura e le responsabilità legate alle designazioni individuali – Gli aspetti legali conseguenti.

Cristiano Belli – Cooperativa DiRete: Le implicazioni informatiche della necessità di tracciabilità delle operazioni eseguite dagli amministratori di sistema.

L’incontro è rivolto ai dirigenti di tutte le cooperative che dispongono di sistemi informatici strutturati in rete locale o in diverse sedi collegate, coinvolgendo anche agli incaricati interni che ricoprono funzioni di amministrazione e gestione del sistema informatico. Riteniamo utile, infine, estendere l’invito anche ai consulenti ed ai fornitori di sistemi e servizi informatici al fine di fare emergere concrete indicazioni utili ad affrontare i nuovi adempimenti.