Da quando è stato attivata la possibilità di pagare Eolo tramite RID è iniziata la classica trafila dei codici errati.

Infatti per poter scegliere il pagamento tramite RID è necessario inserire il codice IBAN. Sebbene nel modulo sia presente un controllo di validità è facile confondersi e/o sbagliare, anche perchè per il suo utilizzo non è ancora molto diffuso.

Il codice IBAN per l’Italia è lungo sempre esattamente 27 caratteri ed è così composto:

Spiegazione IBAN

Come vedete nell’IBAN si trovano i campi soliti: ABI, CAB, CIN, numero CC… (che messi insieme formano il BBAN!) più il Codice Paese ed il CIN euro di controllo.

Alcuni errori già incontrati a cui fare attenzione:

  • Il conto corrente. Il numero attuale viene trascritto in 12 caratteri di cui tutti quelli in più sono zeri. Tipicamente si devono aggiungere 6 zeri davanti al numero di CC!
  • Tutto il codice è formato da caratteri alfanumerici, quindi non usate virgole, punti, barre o simili… non ci sono!
  • Mentre il Codice Paese è sempre IT, il CIN euro può variare… quindi chiedetelo quindi alla vs. banca se non lo avete. ;-)

Nota: Nei primi giorni al posto del codice IBAN venivano richiesti solamente i codice ABI e CAB (come indicatoci dalla banca per il RID). Qualcuno dei clienti quindi è riuscito a ordinare il proprio collegamento ad internet senza indicare l’IBAN. Se non siete ancora stati richiamati, provate a fare una telefonata in ufficio per comunicare il nuovo codice… così da velocizzare i tempi!

Ciao