AGGIORNAMENTO 25.01.2012: aggiornati i prezzi e le bande di EOLO con il nuovo listino.

Come promesso tempo fa, spieghiamo in parole molto semplici cosa è la Banda Minima Garantita [BMG].

La qualità di una connessione ad Internet si basa su diversi valori. Le offerte commerciali sbandierate in televisione, invece, puntano tutto e solo sulla velocità di download (ovvero su quanto il nostro PC sarà veloce ad ottenere i dati da Internet).
In realtà il numerone scritto in grande è la velocità massima di download o massima banda disponibile.

Il dato veramente interessante per valutare una connessione ad Internet, però, sarebbe un altro: quale velocità garantisci se compro il tuo abbonamento ad Internet? Quando tutti i miei vicini di casa saranno connessi ad Internet contemporaneamente andrò ancora veloce o tutto si rallenterà? E quanto si rallenterà?

La Banda Minima Garantita è esattamente questo: la velocità che sarà sempre e comunque disponibile anche nei momenti di punta.

In altre parole la pubblicità dice: “La nostra automobile va a 200 km/h!!!”
Mentre per essere più onesti dovrebbe dire: “La nostra automobile va al massimo a 200 km/h. Ma ti garantiamo che sempre e comunque andrà almeno a 50 km/h.”

Capite che questo messaggio è poco televisivo e quindi ai provider fa molto comodo puntare sulla velocità massima più che su quella garantita.

Il corrispettivo inglese per BMG è solitamente CIR (Committed Information Rate) oppure MCR (Minimum Cell Rate) che in questa sede possiamo vedere come sinonimi.

Da qui in poi il post cita dati che nel tempo potrebbero cambiare… Se mi leggete tra qualche mese vi consiglio un buon sito per confrontare i prezzi delle ADSL: tariffe.it. Parlerò anche di Eolo e quindi potrei essere di parte. Potete fermarvi.
;)

Quindi il consumatore dice (prezzi al mese IVA inclusa):
“Alice mi dà 7 Mbit e costa 20,12 €,
Eolo mi dà 4 Mbit e costa 23,60 €.
Cristiano è scemo se pensa che io comprerò Eolo.”

Il fatto è che non potete nemmeno sapere quanto è la Banda Minima Garantita di Alice. Per risolvere eventuali lamentele c’è solo una laconica nota a piè di pagina (che immagino scorra veloce anche nelle pubblicità in TV) che recita:

Alice 7 Mega offre una velocità di trasmissione fino a 7 Mbps in download e fino a 384 Kbps in upload. L’effettiva velocità di navigazione in Internet dipende da molteplici e variabili fattori tecnici, quali la distanza della rete d’accesso che separa la sede del cliente dalla centrale cui è attestata la linea telefonica, il livello di congestione della rete Internet, i server dei siti web cui il Cliente si collega e le caratteristiche del modem e del computer in dotazione.”
fonte: http://www.telecomitalia.it/internet/adsl/adsl-7mega

Le due offerte non sono semplicemente paragonabili a mio avviso. La cosa più triste è che nelle offerte ai privati i valori di Banda Minima Garantita non sono più scritti in piccolo… sono spariti! Vi invito a smentirmi se trovate tale informazioni sul sito di Alice o di Wind, ad esempio.

Solo le offerte per le aziende di Telecom riportano la Banda Minima Garantita [BMG].

Riprendendo la frase di prima (prezzi al mese IVA inclusa):

“Alice mi dà 7 Mbit/s e costa 20,12 € e ho BMG pari a 0 (sì zero!),
Eolo mi dà 4 Mbit/s e costa 23,60 € e ho una BMG di 0,128 Mbit/s,
Impresa semplice mi dà 7 Mbit/s, costa 24,20 €  e ho una BMG di 0,020 Mbit/s
(fonte: http://www.impresasemplice.it/catalogo/internet_7_mega)

ma soprattutto: su entrambe le offerte di Telecom devo aggiungere il costo del canone Telecom. Con EOLO non ci sono canoni Telecom. Cristiano è forse non è tanto scemo… quasi quasi mi compro EOLO.”

E poi dobbiamo ricordarci i motivi che possono far andare male l’ADSL.
Inoltre chiedetevi una cosa: come mai promettere a tutti 7 Mega e non fare un listino a 4 / 6 / 8 / 10 Mega come fa EOLO? Perché non si può sapere come andrà un’ADSL!!!