Home -> Blog ->

lunedì 24 novembre 2014 17:32 | Inserisci commento

Kayako: “User Group” vs “User Organization”

Scritto da: Cristiano

This is usually a blog in Italian, but I guess this can be useful to others Kayako admin. Hope it’s not trivial for better admin than me ;)
Gli italiani mi perdoneranno ma si tratta di una cosa piuttosto tecnica di interesse generale per un amministratore di Kaayko

I don’t want to write a manual but to fix some ideas after a chat with a very nice guy from Kayako. [I use Capital italic to underline that this is a Kayako word]. Let’s clear out the basics:  if your company uses Kayako, your employees are Staff, your client Users.

Kayako has two different concepts to “put Users together”: User Group and  User Organization.
This is clearer if you login as a Staff and search for Users under @mybigclient.com

[insert image here soon or later ;)]

True story 1

  • User group is basically used in the help desk when different users are to be grouped together so that we can restrict some features of the help desk to them. Basically used to assign permissions.
  • User organization is just a representation for the staff members. User organization is also a group of users but similar users belonging to the same organization.

True story 2

A User can be a Manager or a simple User and this is under a User organization.

True story 3

Question: So we can say that User organization is bigger than User Group? Or User organization can contain one or more User group?

Answer: there is no concept of which is bigger and which is not.

True story 4

For example, I want that one of my client which is an organization can have multiple Users submitting a ticket.

In that case those Users will be put under the same User organization.

However, If I want to set some different Users under some Permissions for example, I want two hundred Users which are belonging to 4-5 different User organizations to see one type of Knowledgebase and other hundred to see other Knowledgebase then I need to put these Users under different User groups.

You cannot correlate any of the two.

True story 5

User group comprises of Users and User organization also comprises of Users however, User group and User organization are not related.

 

“True Story” is meant here like “real fact” and not like this ;)

Tags: Kayako
giovedì 20 novembre 2014 14:41 | Inserisci commento

Programmare il futuro a Crespi d’Adda

Scritto da: Cristiano

Sabato 22 novembre c’è un evento molto interessante a Crespi d’Adda (BG). Dove c’è odor d’innovazione proviamo a dare una mano ;)

Ci vediamo lì?

Programmare il futuro. Strategie per la collettività e il territorio” che si terrà sabato 22 novembre, a Crespi d’Adda sito UNESCO dal 1995.

Il convegno è in via Manzoni 18 a Crespi d’Adda e sul programma trovate il resto delle informazioni.

[e un grazie ad Andrea Menalli]

 

Tags: generica
lunedì 17 novembre 2014 09:24 | 4 Commenti

EOLO30 Plus e la nuova Business

Scritto da: Cristiano

Escono oggi due grandi novità: EOLO30 Plus e la connessione Business 14/6.

EOLO30 Plus è la nuova offerta EOLO per viaggiare in banda ULTRA larga fino a 30 Mbps, voce inclusa.

E si può anche arrivare ad un massimo di 3 Mbps di upload. Si tratta di un offerta pensata per l’utente privato più esigente ma anche per la piccola azienda.

Il prezzo è 36,80 € + IVA / mese.

Qui i dettagli del servizio e della voce.

La connessione Business 14 / 6 invece si rivolge alle aziende.

Download di 14 Mbps

Upload di 6 Mbps (di gran lunga meglio delle HDSL!!!)

Banda minima garantita del 75%!!!

Incluso anche un backup ADSL che, in caso di guasti su antenna o traliccio, non ti lascia mai a piedi. Ed il backup sale con lo stesso IP statico. Il sogno di ogni sistemista!

Entrambi i servizi sono disponibili, anche come upgrade, solo per chi è coperto da EOLOwave.

Correte ad ordinare!!!

Tags: eolo
mercoledì 5 novembre 2014 20:35 | Inserisci commento

Giacomo Bernardi parla al RIPE

Scritto da: Cristiano

Giacomo “Mino” Bernardi è il Direttore tecnico di NGI. Insomma: se EOLO funziona bene è per gran parte merito suo, checché ne dica Skyluke :P

In NGI non si limitano a comprare antenne e a metterle sui tralicci ma si sono prima scritti un protocollo (EOLOwave) ed ora si stanno costruendo un router da paura da mettere sui tralicci.

Ve ne parlo perché in questo video vengono spiegati alcuni dettagli di come andrà ad evolvere la rete di EOLO. Il video è tratto dalla conferenza del RIPE di Londra, mica pizza e fichi!

E’ molto tecnico ma Mino riesce a spiegare tutto con chiarezza.

https://ripe69.ripe.net/archives/video/177/

Fantastica alla fine la domanda dal pubblico: “Ma avete fatto un calcolo dei rischi prima di imbarcarvi in un’avventura del genere?”

Mino risponde: “Nessuno vuole reinventarsi la ruota. Ma noi avevamo una bicicletta molto particolare [la rete di EOLO] e quindi volevamo una ruota molto particolare“.

E noi siam pronti a pedalare, Mino! ;)

Tags: eolo
lunedì 29 settembre 2014 10:34 | Inserisci commento

Articolo su NGI su Il Giornale

Scritto da: Cristiano

Vi segnalo una lunga intervista a Luca Spada, capo di NGI su Il Giornale.

Sottolineiamo le cose importanti:

  • entro tre anni EOLO darà ai privati una velocità di 100-150 Mb al secondo
  • i listini punto punto diventeranno più aggressivi
  • i listini a fine anno saliranno a 30 Mbps

 

Ma permetteteci il compito di sfottere un pochino (senza togliere un applauso all’italianissima NGI).

L’articolo è praticamente agiografico.

Il pastorello Luca dice:

Partivo alle 6 di mattina e spesso finivo alle 10 e mezzo di sera, con la pila frontale attaccata al casco

Come altri bambinelli prima di lui, viene da un paesello

Abito a Morosolo, 3 chilometri da Varese, in aperta campagna.

Invece di moltiplicare pani e pesci, copiava dischetti

avevo già cominciato 10 anni prima a vendere i primi videogiochi

invece di predicare al tempio confessava tramite BBS

creai anche una banca dati, alla quale i miei compagni potevano collegarsi uno per volta

Che dire, San Luca, ora pro nobis!

:-P

Tags: eolo
sabato 20 settembre 2014 21:03 | Inserisci commento

Massimo Polidoro riapre il suo podacast

Scritto da: Cristiano

Una bellissima notizia per gli amanti del Podcast e del mistero (o meglio per chi vuole far luce su presunti misteri).

E’ (ri)partito da poche settimane il podcast di Massimo Polidoro. Il nuovo ciclo si chiama “L’esploratore dell’insolito“.

Massimo Polidoro scrive per Focus, è un bravissimo scrittore e soprattutto, Segretario del CICAP.

Ho già scritto 3 anni fa del suo vecchio podcast ed ammetto che la recensione del nuovo è sulla fiducia. Scusate la fretta ma corro ad ascoltarlo ;)

Qui potete trovare le 43 puntate del vecchio podcast.

E se poi volete potete comprare il suo ultimo libro (io sono a metà e son soldi ben spesi!)

 

 

Polidoro_Rivelazioni_cover-DEF

Tags: generica · podcast
sabato 20 settembre 2014 08:29 | 1 Commento

Leggere Corriere e Repubblica gratis da iPhone (2)

Scritto da: Ste73

Nel 2011 Cristiano ne parlava qui.
Nel frattempo sono “nate” soluzioni, in particolare Google Chrome per iOS ed altri browser di terzi hanno la funzione “richiedi versione desktop”, consentendo di bypassare la verifica che quei siti fanno sulla versione del browser. Dichiarandosi un browser non mobile i siti si presentano nella versione normale. Semplice ed efficace, al punto che ora (finalmente) anche il browser nativo di iOS, Safari, con l’aggiornamento alla versione 8 del sistema operativo, rilasciata martedì scorso, integra questa utile funzione. E questa parte del modello di business dei quotidiani (sempre più in affanno) va in pezzi.
Ps: non conosco gli altri sistemi, come Android o Windows Phone, ma probabilmente anche loro hanno una soluzione simile :)

Per completezza. Una volta che siete sul sito che simpaticamente vi chiede di pagare perché arrivate da dispositivo mobile (tutt’ora non lo capisco …), come questo:

IMG_4764-0.PNG

cliccate sulla barra dell’indirizzo (nell’immagine quella indicata con la prima freccia, blu, dove è scritto www.corriere.it), quindi trascinate il dito sullo schermo verso il basso ed apparirà l’utile funzione “Richiedi sito Desktop”. Et Voilà ;)

IMG_4767.PNG

Tags: apple · iPad · iPhone
venerdì 19 settembre 2014 06:57 | 1 Commento

EOLO: raggiunti i 9.000 clienti

Scritto da: Cristiano

Ieri è stato attivato il cliente numero 9.000. Al solito ringraziamo i clienti, chi lavora in DiRete, chi ci segnala amici e parenti, insomma tutti. E’ un risultato davvero corale.

E un grazie anche ad NGI che produce un servizio fantastico come EOLO.

Questa volta l’immagine che usiamo per festeggiare è a tema fantascientifico ed informatico.

 

Cosa volere di più? Arrivare a 10.000 ovviamente! ;)

 

HAL 9000

Chi non sapesse chi è HAL 9000, è pregato di chiudere il browser in fretta e cominciare a vedere tutti i classici del cinema che si è perso ;)

Tags: eolo · generica
martedì 16 settembre 2014 21:44 | Inserisci commento

EOLO: 17 milioni di euro per la banda larga in Emilia Romagna

Scritto da: Cristiano

Come già anticipato, il provider di EOLO (NGI) investirà insieme al Ministero dello Sviluppo Economico* 17 milioni di euro.

Scriviamolo meglio: 17.000.000,00€ per coprire in Emilia Romagna le zone nelle quali Internet è troppo lenta (digital divise).

Verranno coperte:

  • 2.500 imprese
  • 150.000 abitazioni

Il tutto entro l’estate del 2015. Che dire: siamo orgogliosi di lavorare con un’azienda del genere.

Adesso c’è da correre, ragazzi!

*L’investimento verrà realizzato dalla società Infratel Italia.

Tags: eolo
lunedì 15 settembre 2014 11:20 | Inserisci commento

Altroconsumo: NGI è ancora la migliore nel suo mercato

Scritto da: Cristiano

Vi invito a leggere l’articolo di settembre 2014 di Altroconsumo. NGI anche quest’anno risulta il migliore in termini di soddisfazione per la categoria “fino a 10 Mbps” tra 19.000 clienti intervistati.
L’altra categoria riguarda le zone dove la fibra arriva in casa.

In grassetto i concorrenti wireless a copertura nazionale.

  • 74 NGI 
  • 68 Fastweb
  • 66 Linkem 
  • 66 Telecom
  • 65 Vodafone
  • 64 Tiscali
  • 63 Teletu
  • 63 Wind/Infostrada
  • Aria non pervenuta

Il parere di un’associazione di consumatori è sicuramente il più autorevole. Nell’immagine si vedono due colonne che misurano la soddisfazione del cliente, quindi il valore percepito non un parametro misurato da una macchina (con i pro ed i contro del caso).

 

altroconsumo_2014

Tags: eolo

I tweet di DiRete

Il 2° torneo di Calciobalilla